Sempre attuale

Opportunità ed occupazione.

Occupazione per attuare progetti e progetti per creare occupazione sono i cardini sui quali ruota la libertà dei cittadini. La distinzion...

10 maggio 2015

Molte chiacchiere per poche righe e una tabella

A lume di buon senso, la questione posta dalla Sentenza della Consulta in merito al ripristino della misura delle pensioni in corso prima del blocco, dovrebbe essere trattata in modo da consentire all’Inps di gestire un sistema che gradualmente porti il minimo di pensione a raggiungere una quota che superi l’attuale importo di circa cinquecento Euro mensili.
Secondo me, la decisione della Corte costituzionale potrebbe essere risolta fiscalmente senza l'intervento dell'INPS: ad esempio  pagando un’indennità risarcitoria netta temporanea ai soggetti che hanno subito la decurtazione della pensione.  Quanto agli arretrati, da rimborsare in misura netta, potrebbero essere emessi dei buoni del tesoro come un tempo successe ai tempi dell’inflazione a due cifre che si abbatté sul nostro paese negli anni 70-80 del secolo scorso.
Per quanto riguarda gli altri pensionati la misura della pensione potrebbe essere aumentata gradualmente riducendo la detrazione fiscale sino ad eliminarla del tutto.
A questo punto la questione coinvolgerebbe l'intero aspetto della legislazione sociale eliminando dalla fiscalità tutto ciò che lo Stato paga ai cittadini e ricavando il gettito dalle imposte progressive sul reddito personale (IRPEF) da attività produttive e dall'Iva applicabile solo sui beni di consumo non durevoli. Per quanto riguarda la tassazione delle società (IRPEG), il reddito prodotto andrebbe tassato in relazione all'impatto ambientale dell'attività esercitata sino a concorrenza dell'utile netto di esercizio.
La tabella sottostante merita di essere esaminata per meditare adeguatamente sulla questione, senza sollevare pregiudiziali ideologiche.
Sta di fatto che al percettore di una pensione mensile lorda di 5000 euro spetta un aumento annuo lordo di 3955 Euro che, nette, diventano 2333. Da non crederci!!!!!

                                Dati indicativi, SE&O

Nessun commento:

Posta un commento