Sempre attuale

Opportunità ed occupazione.

Occupazione per attuare progetti e progetti per creare occupazione sono i cardini sui quali ruota la libertà dei cittadini. La distinzion...

24 giugno 2006

Il Nasometro

Oggi è la vigilia della giornata del Referendum per la modifica alla Seconda Parte della Costituzione.
Il 3 giugno scorso mi chiedevo se era da considerarsi un successo la vittoria del Sì oppure quella del No. Ho chiesto qualche opinione in merito e nessuno mi ha risposto.
A questo punto, come sempre ho fatto in vita mia, non avendo nemmeno il conforto del mio amico Donchì in giro nello spazio-tempo, né quello del fido Oliver che mi ha fatto chiaramente capire che il suo naso non serve a far statistiche ma per valutare cose di sostanza, non mi resta altro che mettere empiricamente in funzione il nasometro che è una protesi associata al mio sistema sensorio pronta a entrare in funzione quando ho poco tempo per decidere su questioni di vitale importanza.
Che nessuno rispondesse al mio post è cosa ovvia perché: 1° pochissimi sanno che ho un blog; 2° nessuno mi conosce se non quei pochi che non so cosa pensano di me quando scrivo queste cose; 3° non avrebbe comunque risposto nessuno, nemmeno se fossi il miglior giornalista d’Italia (a proposito, chi è, secondo te?).
E’ così che, senza risposte, mi devo avvalere solo del mio nasometro.

L’80% degli aventi diritto al voto, si chiede se andare a votare o non andare a votare; il rimanente 20% andrà a votare e nessuno può dire come, perché il mio delicato strumento è già entrato in tilt.
Allora, quanti andranno a votare tra gli indecisi a recarsi al voto?
Faccio un’ipotesi: supponiamo dal 20% al 40% dell’80%; la media sarebbe 30%, il ché farebbe risultare la percentuale dei votanti a 44% e questo numero me lo vado a giocare al lotto.
Premesso quanto sopra e considerato che il 20% sarà composto dal 10% di SI e dal 10% di NO, quale sarà il comportamento del 24% degli indecisi di votare SI o NO.
La battaglia si combatterà tra i FRUSTRATI del regime che vedono svanire nel nulla l’Amata Repubblica Fondata Sul Lavoro, con tutti gli orpelli che in 50 anni si sono accumulati per creare uno stato assistenziale fondato sulla raccomandazione nel quale tutti sono responsabili di quello che fanno gli altri e i FURENTI e cioè quelli che sono i veri responsabili - gli altri - soffocati dall’inettitudine dei parolai sconclusionati che per tutto questo tempo hanno occupato cariche pubbliche elettive.
A questo punto smetto di far conti; il nasometro non è in grado di valutare il rapporto FURENTI/FRUSTRATI. Mi auguro che sarà > 0.
Io sono FURENTE e voterò SI, non perché ritengo che le modifiche proposte dal referendum siano quelle che servono, ma perché è l’unica via per rifare la Parte Prima della Costituzione che in molti punti contrasta con i trattati europei, in particolare per l’errata enunciazione del principio di sussidiarietà.
Martedì prossimo dedicherò il mio post a …… lo dirò dopo.

P.S. Autorizzo che mi legge a pensare che il sottoscritto ha trovato qualche difficoltà nel scegliere alcune parole che in questo testo sono scritte in lettere maiuscole.

6 commenti:

  1. Se le mie previsioni sulla partecipazione al voto saranno confermate (non oso pensare al risultato) giocherò su tutte le ruote il seguente terno al lotto: 44-20-24. In caso diverso non giocherò affatto, confermando la mia inveterata abitudine a non giocare.

    RispondiElimina
  2. Caro Pietro,
    spero proprio che prevalgano i SI'.
    Sarebbe una cosa più che buona perché, lo sai bene, anch'io credo sia più che mai urgente cambiare la Costituzione.
    Inoltre sarebbe anche un bel segnale a questo "governicchio", che ha vinto le scorse elezioni tra mille dubbi ancora non dipanati (chissa perché?).
    A presto.

    il miscredente

    RispondiElimina
  3. A me questa storia non piace affatto! Il tuo nasometro è uno strumento da buttar via e credo che disfarti di questa protesi (io non la vedo proprio!) non ti farà soffrire davvero! Risparmia i soldi del lotto e domattina dammi un pichipichi in più

    RispondiElimina
  4. Il partito del SI ha subito una pesante disfatta. Personalmente ero scettico sul fatto che potesse vincere. La cosa che mi consola è che il nasometro ha fallito nel senso che mi ha indicato una partecipazione al voto inferiore al 50%, mentre, in realtà è stata superiore. Questo è un buon segno. Chiudo così questo post. Nei prossimi tornerò sul tema manifestando il mio pensiero al riguardo di una vera e autentica riforma della Costituzione.

    RispondiElimina
  5. Buon segno forse, ma non credo che chi ci rappresenta lo percepisca. Tutto continua come e peggio di prima. Sembra che al governo ci sia l'opposizione!

    RispondiElimina
  6. [color=#b30]in Italia possibile trovare buon Web site elettronico gratis di cartoline? Posso trovare soltanto[/color]
    [URL=http://cartolina-elettroniche-per-capodanno.cartolina-natale.com]cartolina elettroniche per capodanno[/URL]

    [color=#b30]Ciaooo...[/color]

    RispondiElimina